testata


 
Digitale e sociale: verso l'open library
 
 
I giorni 16 e 17 marzo 2017 si è tenuta a Milano la ventiduesima edizione del Convegno delle Stelline facendo registrare un record di affluenza: più di 2.000 i partecipanti, affollate le sessioni parallele del convegno principale, le iniziative collaterali e i workshop aziendali.
 
Particolarmente apprezzata la qualità degli interventi. Partecipazione e qualità ancora una volta si sono coniugate in questo appuntamento divenuto per i bibliotecari italiani un'irrinunciabile occasione di aggiornamento e di incontro, che ha visto svolgersi in concomitanza "Bibliostar", l'esposizione di servizi, tecnologie e arredi per le biblioteche.
 
Dopo aver affrontato nelle ultime due edizioni i temi della biblioteca digitale sotto il profilo tecnologico, dell'architettura dei servizi e dei contenuti professionali, nel 2017 il Convegno delle Stelline si è occupato del naturale approdo di questo percorso: la biblioteca aperta, una biblioteca trasversale, convergente, inclusiva, capace di utilizzare le opportunità offerte dalla tecnologia per realizzare un progetto culturale dallo straordinario valore sociale. "La biblioteca aperta: tecniche e strategie di condivisione" è stato infatti il tema scelto in questa occasione.
 
Due i filoni di grande attualità che si sono intrecciati durante i lavori del convegno.
 
Il primo, a partire dalle trasformazioni indotte dalla biblioteca digitale, ha approfondito le diverse declinazioni della filosofia open individuata come paradigma del servizio contemporaneo e i nuovi modelli aperti di partecipazione, apprendimento e ricerca.
 
Il secondo, più orientato ai temi dell'apertura come inclusione sociale, si è concentrato sulle strategie di condivisione e sulla biblioteca come strumento di cittadinanza attiva, con attenzione anche alle metodologie di valutazione dell'impatto sociale e alle più recenti concezioni dello spazio aperto agli utenti e alla città sotto il profilo architettonico e urbanistico. È in questo secondo filone che si è inserita a pieno titolo la sessione dedicata Design Thinking for Libraries, che ha riscosso un grande successo di pubblico.
 
Biblioteca aperta significa anche una biblioteca aperta al mondo e alle più avanzate esperienze internazionali. Numerosi sono stati, infatti, i relatori provenienti da altri Paesi che hanno contribuito al successo dell'iniziativa.
 
La biblioteca è aperta. Entrate!
 
 
News
 
Errore nella connessione al database