testata
expo 2015


Foto di Fernando Venturini
Fernando Venturini

Biblioteca della Camera dei Deputati
Il diritto per pochi, il diritto per tutti: mito e realtà della biblioteca digitale giuridica tra professionisti e cittadini
 



 
Internet ha portato al limite estremo una contraddizione profonda che è presente nel diritto così come in altri ambiti disciplinari a forte impatto sociale. Il diritto è qualcosa di molto complesso non solo poiché utilizza un linguaggio ed un apparato concettuale specialistico ma anche perché deriva da ordinamenti che si sovrappongono e da una produzione di fonti torrenziale. Per questo motivo l'informazione giuridica alimenta l'attività di varie categorie professionali (avvocati, magistrati, professori, funzionari della pubblica amministrazione,..). Ma il diritto è anche qualcosa che tocca tutti i cittadini nella vita personale, nella vita professionale e nel rapporto con le istituzioni. Il diritto sembra chiedere nello stesso tempo il massimo della mediazione informativa e il massimo della disintermediazione. L'informazione giuridica in rete come si è forgiata in base a queste due esigenze contraddittorie? Come si è creato il mito, allo stesso tempo "professionale" e "democratico" della biblioteca digitale giuridica e del Free access to law? Qual è il ruolo dei bibliotecari su questi due versanti?
 

News



    In collaborazione con:  
Regione Lombardia. Istruzione, formazione e cultura  Comune di Milano- Biblioteche Città del libro Biblioteche oggi. Mensile di informazione e dibattito   AIB (Associazione Italiana Biblioteche) Goethe Institut Mailand United States Embassy to Italy Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori AIE Biblioteca Europea di Informazione e Cultura Fondazione Stelline Associazione Biblioteche oggi