testata


Foto di Mauro Guerrini
Mauro Guerrini

Università degli studi di Firenze
La filosofia open: paradigma del servizio contemporaneo



L'aggettivo open si unisce a molti sostantivi che esprimono concetti profondi a testimonianza di una filosofia che sottende una visione aperta e positiva del mondo e della vita: open science, open university, open access. Si unisce anche a sostantivi che esprimono nuove visioni della tecnologia improntate alla partecipazione, condivisione e trasparenza: open source; open data, etc.
L'accesso aperto ai prodotti della conoscenza e all'uso delle biblioteche sembra realizzare appieno la prima legge di Ranganathan -- Books are for use -- che oggi potrebbe essere reintrepretata nel senso che la conoscenza registrata e gli strumenti per la sua disseminazione sono a servizio dei cittadini, di cittadini sempre più consapevoli dei loro bisogni.
 

 
È professore ordinario di Biblioteconomia all'Università degli studi di Firenze. Dal 2002 è coordinatore del Master biennale in Catalogazione della medesima università. è autore di libri, saggi e cataloghi; è membro del comitato scientifico delle principali riviste di biblioteconomia italiane e di alcune straniere. è fondatore e direttore della rivista online open access e peer reviewed JLIS.it, Journal of Library and Information Science, dell'Università di Firenze. È stato chairman di numerosi congressi scientifici nazionali e internazionali, fra cui FRBR (2000), Risorse elettroniche (2001), Authority control (2003) e Linked data (2012); ha presieduto il Comitato nazionale italiano per il congresso internazionale IFLA che si è tenuto a Milano nel 2009. Ha partecipato con relazioni a numerosi convegni e seminari di studio in Italia e all'estero. è stato presidente dell'AIB dal 2005 al 2011. Dal 2011 è membro della Classification Section dell'IFLA. Dal 2010 è membro del Gruppo di lavoro sull'open access della CRUI, Conferenza dei rettori delle università italiane e, per essa, è stato responsabile del Gruppo di lavoro sui metadati dei repository istituzionali (2010-2012); è responsabile della Commissione tecnica open access dell'Università degli studi di Firenze. È stato presidente del Comitato per i beni librari e gli istituti culturali del Ministero per i beni e le attività culturali. Il suo interesse principale è rivolto alla catalogazione, in particolare all'elaborazione dei principi (ha pubblicato I Principi internazionali di catalogazione (ICP). Universo bibliografico e teoria catalografica all'inizio del XXI secolo, Milano: Editrice Bibliografica, 2012); alla definizione degli standard descrittivi: è stato membro dell'ISBD Review Group dell'IFLA per due mandati, ha coordinato la traduzione italiana dell'ISBD, edita dall'ICCU nel 2010 [edizione preliminare] e nel 2012 [edizione definitiva]. Ha costruito strumenti per il lavoro repertoriale, quale ACOLIT, di cui sono usciti quattro volumi (dal 1998 al 2010). I suoi interessi riguardano l'open access e il ruolo e la percezione della biblioteca e del lavoro bibliotecario, in una prospettiva professionale e storica.
Un curriculum ampio e la bibliografia completa sono consultabili all'indirizzo: http://www.unifi.it/p-doc2-2016-200007-G-3f2a3d31382a28-0.html e su http://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Guerrini.


News



    In collaborazione con:  
Regione Lombardia. Istruzione, formazione e cultura  Comune di Milano- Biblioteche Biblioteche oggi. Mensile di informazione e dibattito   AIB (Associazione Italiana Biblioteche) Goethe Institut Mailand United States Embassy to Italy Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori AIE Biblioteca Europea di Informazione e Cultura avi Fondazione Stelline Associazione Biblioteche oggi