testata


 
Foto di Roberto Raieli
Roberto Raieli

Coordinatore Gruppo di studio AIB Catalogazione, indicizzazione, linked open data e web semantico (CILW)
Un Semantic Web manifesto per l'ordine o il disordine dei nostri dati



Si propone la presentazione e la discussione del Semantic Web Manifesto, documento in fase di elaborazione a cura del Gruppo di studio AIB Catalogazione, indicizzazione, linked open data e web semantico (CILW), di cui l'autore della presentazione coordinatore.
Scopo del Manifesto è condividere raccomandazioni relative a teorie e tecniche, usi e sviluppi, possibilità e rischi dei progetti del semantic web e delle tecnologie dei linked open data, con particolare attenzione alla loro utilità sociale, al loro valore per la cultura, all'importanza per la ricerca scientifica e gli studi accademici.
Per raggiungere questo scopo, oltre a scrivere diverse tesi, il gruppo ha chiesto ad alcuni esperti di condividere la loro visione sull'argomento e di riassumerla in altre tesi, poi tutte raggruppate in un unico documento. Il documento è adesso stato inviato a diversi esperti di fama internazionale, al fine di raccogliere ulteriori feedback e giungere alla versione definitiva del Manifesto.
La relazione, dunque, tratterà i principi stabiliti nel Manifesto, e in particolare: il senso generale del semantic web e la sua complessità; le possibilità di realizzare i diversi progetti e la loro reale utilità sociale; la qualità dei dati e la funzionalità del sistema; il disordine dei dati e il possibile "ordine"; la frammentarietà e la possibilità di integrazione dei dati; i vantaggi della granularità e i rischi della Vdecontestualizzazione"; il possesso dei dati e la condivisione; gli sviluppi prevedibili.
 

 
Roberto Raieli è dottore di ricerca in Scienze bibliografiche, archivistiche e documentali, si occupa di studi di scienze dell'informazione, biblioteche digitali, documentazione avanzata, web semantico, intorno ai quali ha pubblicato monografie e articoli, ha organizzato giornate di studio e tenuto lezioni, seminari e conferenze. È stato membro del Gruppo di studio AIB Biblioteche digitali, è stato professore a contratto per l'insegnamento di Informatica per le biblioteche presso l'Università Sapienza di Roma, è stato responsabile della sezione Storia dell'arte della Biblioteca di area delle arti dell'Università Roma Tre, ed è stato responsabile delle risorse elettroniche di ateneo presso il Sistema bibliotecario Sapienza.
Attualmente è direttore della Biblioteca del dipartimento di storia antropologia religioni arte spettacolo dell'Università Sapienza. Collabora come cultore della materia con il corso di Documentazione presso l'Università Sapienza. È caporedattore della rivista AIB studi, e coordinatore del Gruppo di studio AIB Catalogazione, indicizzazione, linked open data e web semantico (CILW).


News




Per essere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter
 
    In collaborazione con:
Regione Lombardia. Biblioteche e archivi Comune di Milano - Biblioteche Biblioteche oggi. Mensile di informazione e dibattito   AIB (Associazione Italiana Biblioteche) United States Embassy to Italy Goethe Institut Mailand Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori AIE Biblioteca Europea di Informazione e Cultura GIDIF-RBM avi Fondazione Stelline